SCACCHI-GEDON 2017 - gli scacchi nelle scuole veronesi

SCACCHI-GEDON, l’armata di 16 istruttori per la diffusione degli scacchi nelle scuole veronesi!


Grazie al costante impegno dell’Associazione dilettantistica di scacchi della Valpolicella, quest’anno scolastico parte già con l’impegno dell’insegnamento degli scacchi in ben 147 classi di 26 Istituti Comprensivi distribuiti sul territorio veronese. Questo numero è destinato nel corso dei prossimi mesi ad aumentare con le rimanenti richieste tardive degli altri Istituti Comprensivi già contattati ad inizio stagione dall’Associazione.

Se ne dice da sempre un gran bene sulla completezza didattica del gioco degli scacchi o piuttosto dell’attività sportiva degli scacchi. Ricordiamo l’invito della Comunità Europea del 2012 a tutti gli Stati membri ad includere la disciplina degli scacchi nelle relative scuole e la miriade di studi e articoli che dimostrano e ribadiscono le ricadute benefiche dello sport degli scacchi sull’ampliamento delle capacità cognitive dello studente nelle altre materie. La disciplina degli scacchi ne amplifica ulteriormente il suo successo perché si trova al confine tra l’interesse didattico e quello ludico, quale migliore formula per assicurare un efficace apprendimento! 


Ma ritorniamo all’armata SCACCHI-GEDON e scopriamone le sue origini.
Tutto è cominciato alla fine degli anni 90 quando Ivo Marchese del Circolo di scacchi di Castel Nuovo del Garda si è appoggiato  ad un ex ufficiale militare, Mauro Schiraldi, per sostenere un paio di corsi di scacchi presso l’istituto alberghiero di Bardolino. Da allora, ogni anno si sono aggiunte altre scuole e con esse altri Istituti Comprensivi con l’entusiasmo, l’energia e la determinazione che da sempre hanno contraddistinto l’Associazione Dilettantistica di scacchi della Valpolicella, di cui ancora oggi Mauro ne è il presidente, coadiuvato dall’immancabile e insostituibile braccio destro nonché vice-presidente Paolo Dalla Vecchia.


L’ annosa e costante adesione dell’ Istituto Comprensivo di Borgo Milano-Stadio  detiene oggi il primato sul numero di classi che beneficeranno in 20 dei corsi di scacchi. Insieme a questa consistente partecipazione vanno ricordate anche altre partecipazioni virtuose sia nel tempo che sul numero di classi iscritte come le scuole di Fumane, San Massimo e Veronetta.

Partendo essenzialmente dalla terza primaria ed estendendosi al ciclo superiore della scuola media, sempre più studenti hanno oggi la possibilità di svolgere un percorso di apprendimento di questa disciplina più completo. L’apprendimento parte con la scoperta degli scacchi dalle prime regole di movimento dei suoi pezzi per evolvere attraverso lo studio di schemi,  strategie e tattiche ad approcci più complessi ed interessanti. Ogni anno l’Associazione di Scacchi, fa confluire gli studenti più motivati e meritevoli in un grande appuntamento provinciale studentesco con il torneo fin qui svolto sempre a Viareggio sul Mincio. Il percorso provinciale in seguito evolve con il successivo appuntamento regionale ed infine Nazionale organizzato e orchestrato con la Federazione Nazionale di Scacchi  Italiana.


Ma scacchi, ricordiamolo, non è solo finalizzato ai tornei e alle coppe, campione di scacchi è e rimarrà sempre colui che prima o poi in un momento della sua esistenza si sarà fermato nel cercare di capire che cosa può avere di così magico questo “gioco” per aver attraversato secoli e popolazioni ed essere riuscito ad arrivare fino a noi!

Visualizzazioni: 101

Commento

Devi essere membro di Bussolengo Online per aggiungere commenti!

Partecipa a Bussolengo Online

© 2019   Creato da AGSI.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio